Miglior telescopio astronomico per iniziare

Miglior telescopio astronomico per iniziare, per neofiti e principianti, non importa l’età, bambini e adulti con la stessa passione.

Prima di fruire di questa guida, un vero e proprio prontuario, sul miglior telescopio da acquistare per cominciare il tuo hobby da astrofilo, vorrei che tu leggessi la dietrologia e i consigli di base per la scelta del telescopio per iniziare.

Sono sicuro che ti saranno di enorme aiuto, i luoghi comuni, le domande frequenti, sono di fondamentale importanza per definire gli obiettivi, molto importante rimarcarli, astronomia visuale ed astrofotografia sono hobby emozionanti e divertenti.

Per iniziare l’appassionato che muove i primi passi, per esperienza vissuta sul campo, trova soddisfazione in uno strumento tuttofare, che possa dare enormi soddisfazioni sugli oggetti più luminosi e facili, come la Luna, i pianeti Maggiori, le stelle doppie, secondo ma non secondaria la visione degli oggetti più brillanti ed estesi del cielo profondo (o Deep Sky).

Da questo snodo importante, non dico che sia sbagliato acquistare un telescopio dedicato ai pianeti piuttosto che un altro adatto al profondo cielo, certo è, li considero molto importanti: l’aspetto pratico, la possibilità di apprendere velocemente il puntamento degli oggetti osservabili e la presa in considerazione della quantità di inquinamento luminoso che riserva il sito di osservazione.

Lo snodo fondamentale

Domanda? Ma se il mio sito di osservazione è la città piuttosto che la montagna, allora considerare un telescopio orientato al sistema solare oppure al profondo cielo è una buona soluzione?

Risposta: dipende.

Il mio contatto diretto per una consulenza (in orari dalle 18.00 alle 21.00) è

348.8151975.

Michele Bortolotti

Cielo di montagna

Abitare in montagna ed osservare sotto un cielo abbastanza scuro e privo di luci artificiali, ma le correnti in quota non danno un’immagine ferma ma turbolenta, allora occorrerà fare una valutazione molto più attenta e ragionata.

Nel caso di un cielo buio di montagna il miglior telescopio astronomico per iniziare ad osservare potrebbe essere il DOBSON, il NEWTON, lo SCHMIT CASSEGRAIN di grande apertura.

Se gli obiettivi finali sono anche la fotografia astronomica, il NEWTON rappresenta una valida soluzione come miglior telescopio astronomico per iniziare, la sua corta focale permette di contenere, sia visuale, sia nella pratica di astrofotografia, l’effetto sulle immagini della turbolenza atmosferica.

Quando vedi le stelle ad occhio nudo che zampillano, che vibrano, significa che vi sono turbolenze nell’atmosfera, alche non è indicato alzare molto gli ingrandimenti.

Cielo urbano o suburbano

L’utilizzo di telescopi molto potenti e di filtri particolarmente selettivi, rende possibile fotografare galassie e nebulose del profondo cielo anche dalle città. Ma siamo in un caso limite, avanzato e semi professionale.

Ciò che da molta soddisfazione dalle zone pianeggianti della campagna, da un sobborgo o da una città, è la tendenza di avere situazioni di turbolenza inferiori rispetto i luoghi montati, certo abbiamo un inquinamento luminoso più consistente, ed è per questo che gli astrofili cittadini si dedicano all’osservazione e alla fotografia astronomica di Luna e Pianeti.

Per questo scopo sono eccezionali i telescopi con configurazione ottica MAKSUTOV, RIFRATTORE, SCHMIT CASSEGRAIN dalle lunghe focali e dal diametro generoso.

A grandi linee ci siamo capiti, proprio per non diventare troppo tecnici.

Ecco pertanto i miei consigli agli acquisti, divisi per categoria, affinché tu possa scegliere e comprare il tuo miglior telescopio astronomico per iniziare.

Il mio contatto diretto per una consulenza (in orari dalle 18.00 alle 21.00) è

348.8151975.

Michele Bortolotti

Altre risorse di astronomia, telescopi consigli per gli acquisti

Taggato , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono chiusi.